FANDOM


Storia:

Sono ben pochi i vampiri che spontaneamente sarebbero disposti ad offrire .

ospitalità a un Seguace di Set, ed esiste una buona ragione. I Setiti, come si
chiamano tra di loro, sono l'incarnazione della corruzione e servono le tenebre
L'obiettivo supremo di questo clan è quello di corrodere i principi morali sia
dell'umanità che dei Cainiti, al fine di creare una moltitudine di schiavi per se
stessi e per il loro oscuro signore.

Nella leggenda si parla di Set, o Suthek, come del fondatore del clan.Nell'antico

Egitto, così si racconta, Set era un cacciatore e un grande guerriero: come una
belva si aggirava nelle notti del deserto, e i mortali lo adoravano come il dio
della notte. Set accettò di buon grado questa adorazione e il rispetto degli altri
Cainiti, ma alla fine venne bandito. Qui le varie traduzioni si fanno confuse:
alcuni dicono che fu Osiride a scacciare Set, mentre altri sostengono che venne
sconfitto da Horus. Comunque sia Set giurò di riconquistare il potere, ma stavolta dalle tenebre. E sulle sue orme cammina la sua progenie...
Set scomparve nell'anno 33 Dopo Cristo, promettendo che un giorno avrebbe fatto ritorno dai suoi seguaci, che da allora si adoperano per rendere il mondo un luogo appropriato per il ritorno del loro Signore. Finora, i loro sforzi hanno portato modesti risultati. I Setiti approvano le pressoché inesistenti condizioni igieniche e la paurosa disuguaglianza fra le classi sociale di questo periodo; secondo la loro dottrina, più grande l'infelicità del singolo, più lontano questi sarà disposto a spingersi sulla strada della perdizione pur di migliorare la propria condizione.

I Setiti lavorano in modo insidioso: ritengono infatti che il modo migliore per corrompere qualcuno sia quello di dargli esattamente ciò che vuole, e osservare i suoi desideri crescere in maniera sempre più smodata. Essi promulgano l'estasi e l'indulgenza nel proprio gregge, sempre pronti a incoraggiare gli eccessi, e conducendo rapidamente le prede all'assuefazione ai piaceri che solo i Setiti sono in grado di fornirgli. Povero colui che è legato da un Giuramento di Sangue a un Regnante Setita, e sventurati coloro che si sono fatti intrappolare nella loro gabbia dorata! I Seguaci di Set tessono i loro inganni con fanatico zelo, e riescono perciò a essere più spietati anche dei disumani Tzimisce.

I Seguaci di Set sono un clan frammentato: non si riuniscono in gran numero, ma la loro mano giunge in ogni parte d'Europa e addirittura oltre, fino ad arrivare nelle lontane terre d'Africa e d'Oriente. Anche se sono numericamente pochi in rapporto ad altri clan, essi costituiscono una minaccia per qualsiasi Cainita imprudente.
La lealtà che i Setiti provano per il loro clan può ricordare quella degli Assamiti e dei Brujah, anche se in forma diversa. I Serpenti stanno uniti per ragioni religiose; ogni Seguace di Set sa di essere discepolo del Dio delle Tenebre, signore degli Antidiluviano. Il clan è in realtà una sorta di culto, con tutti i riti e il fanatismo che questo comporta, ma è anche molto di più: poiché i Setiti seguono una figura mitica anzichè un visibile leader carismatico, possono arrivare oltre la portata di un culto tradizionale.

Tuttavia, nonostante tutta la loro influenze, nessuno degli altri clan ha fiducia nei confronti dei Setiti, sfiducia ampiamente ripagata; i Serpenti considerano glia altri Cainiti al di là di qualsiasi "redenzione", indegni perfino della definizione di "eretici". Particolarmente disprezzata è la stirpe dei Baali, composta da deboli che seguono una miserabile filosofia. Comunque, i Setiti preferiscono evitare il confronto a viso aperto con gli altri clan, cercando di intrappolare con le lusinghe chiunque sia tanto debole da cedere alle loro tentazioni. I Serpenti sono pazienti, più che disposti ad attendere per secoli il grande ritorno di Set. Quel giorno, promettono i Setiti, i loro nemici saranno cacciati all'inferno per l'eternità, e persino l'odiato sole verrà cancellato dal cielo, perchè questa è la volontà di Set.

Soprannome: Assassini.
La gran parte dei Setiti proviene dalle terre del medio Oriente o dall'Africa Settentrionale; tuttavia, essi possono trovarsi anche nei luoghi più inaspettati. I capelli rossi sono considerati un dono di Set, e fanno di un mortale un potenziale candidato alla Trasformazione. Molti Seguaci indossano arcaici abiti neo-egiziani quando si trovano nell'intimità' del proprio rifugio; la mutilazione rituale è inoltre piuttosto in voga fra i Setiti più zelanti, anche se le opinioni, sono diverse da individuo a individuo.

Frase Tipica: Ah, non dire altro, amico mio. Le parole non sono necessarie. La tua fame? Io posso saziarla. La tua sete? Posso placare quella sete. Ti prego seguimi.