FANDOM


Non tremava cosi' tanto la terra da quando cadde dai cieli , con ali spezzate .
Di rabbia e di odio edifico' il suo Regno ,di miele avvelenato cibo' le sue creature e ovunque porto' peste e carestia .
E lacrime di pentimento caddero da quei cieli stessi per quello che fu l'unico immenso errore dell'Altissimo .
Tenebre e fiamme alloggiavano alla sua dimora e la noia di quella sempre immutabile desolazione crebbe alla velocita' di un fungo ,poiche' non vi e' essere divino che non l'abbia conosciuta .
Risali' dall'Abisso ; le anime tutte degli inferi , dannate in eterno da lugubri profezie danzarono all'allontanarsi di Lucifero .
Rivide la luce ,abbagliante , e la sua prima azione fu scagliare un dardo verso il sole come per diletto , come per sfida ultima .
Le calamita' assediavano la terra . Fratricidi , incesti , figli vittime sacrificali ; guerre , barbarie .
E fu proprio in guerra c'egli conobbe il mortale piu' vicino all'Inferno , lo ammiro' , attratto per primo dalle arti del combattere e piu' tardi per l'amore per le morti altrui che traspariva da riti che si susseguivano a notte , dopo il termine di ogni battaglia . Lucifero era ormai deciso ad interrompere la monotonia della vita eterna , ed il modo piu' adatto ai suoi canoni di comportamento era l'assunzione di spoglie mortali fondendosi al distruttore .
Una notte , avvolto dalle fiamme , giunse in silenzio . si avvicino' al giaciglio del mortale , lo veglio' tramite un'illusione di tortousi sentieri infernali in cui le anime tutte gridavano vendetta e attendevano celate tra i fuochi fatui l'arrivo del mortale che , presto o tardi , per forza di cose li sarebbe giunto .
Sudore , volto scarno , paura ; paura per la prima volta nell'arco di una vita intera in fase ultima : "Desiderio" .
Riscoperta la vita e vista con gli occhi la morte in sogno nulla avrebbe potuto donare indecisione ad una mente ormai indebolita dalla tetra visione .
Alla vista del Principe delle Tenebre l'uomo vide la morte sbuffare , cambiare marcia e tornare dal sentiero da cui veniva . Sorrise e il patto fu stipulato .
Per l'occasione risalirono dagli Abissi sette arpie addette al canto di scritti pagani . Sette vergini assassine strisciando giunsero , per venerare e adorare . Sette demoni elementali a circondare l'immenso cerchio costituendo un unico elemento che andava a disgregare gli elementi terrestri tutti ai margini dell'area delimitata . Per concludere una Sacerdotessa per la celebrazione del rito che personalmente invitava le creature dei cieli ad assistere all'evento tramite la recitazioni di scritti Aramaici in lingua originale .
Comincio' a piovere .
La cerimonia ebbe inizio : al centro del cerchio vi era un pentacolo scritto con il sangue degli ultimi cinque nati della terra , e le loro teste , decapitate e sfigurate da grosse artigliate furono poste ai cinque angoli del pentacolo come sigilli .
La fusione ebbe inizio e tutto cio' non e' dato a noi descriverlo in quanto basterebbe la sola vista di poche parole lette a dar inizio alla piu' grande piaga pestifera dall'alba dei tempi .
Ora Lucifero aveva assunto spoglie e forme mortali e il mortale , Slaimer il Nero era divenuto ormai fuso al Principe delle Tenebre un vero Flagello Divino .
Altre milizie caddero nei giorni a seguire ; interi eserciti specializzati e di forti mercenari spiravano nei modi piu' variegati , grotteschi e a volte anche divertenti ; uccidere era per il nuovo essere come dipingere una tela .
L'Altissimo invio' allora tre Arcangeli messaggeri , dotati del dono della follia .
Ma ditemi voi o avventurieri esploratori di impervie selve abitate da famelici esseri : quale reazione potrebbe mai verificarsi addizionando follia novizia a follia gia' presistente?
Io credo ..soltanto…FOLLIA .
Un passaggio soltanto non era stato preso in considerazione dal Principe delle Tenebre quando era ancora tale e immortali eran le sue forme .
Il Male tutto , e' come un'immensa piovra avente tentacoli ovunque .
Un tempo era lui il fulcro irradiante di tutti i tentacoli , era lui la oscura linfa che dava vita e direzione ad essi , ma ora era solo un tentacolo , seppur di ampio diametro o dall'incontenibile lunghezza tale restava .
Una ennesima battaglia vide sangue sgorgare a fiumi sulla terra fiorita ; numerose vittime ammassate in fosse comuni . Profumo era , o fetore nauseabondo ? Che importa .
Dolce l'oblio , dolce l'oblio veniva …. A vista qualcosa accadeva .
Un forte vento comincio' a soffiare , gelido , da Nord .
La parte demoniaca dell'essere fuso aveva conosciuto e governato questi venti un tempo ,
Nulla avrebbe potuto ora . Tremava .
Il vento spazzava via ogni cosa , impetuoso , parlante ….diceva…:"shhhh , che importa scappare , shhhh….. che importa morire ….. brrrrrr…. silenzio , silenzio , state a guardare "
Quel riso , un riso calmo' i venti , un riso sembrava trascinare dall'alto una densissima nebbia che ando' a posarsi direttamente sul terreno arrossato dal sangue .
In un attimo solo le nebbie risucchiarono tutto il sangue impregnato nel terreno che ando' a tuonare in essa ; il riso allora divenne squarciante ,e la figura piu' bella che abbia mai visto in tutta la mia vita , il Tentacolo secondo a nessuno , fece la sua comparsa .

" Nero il suo guanto di gusto le vesti,
Scarne le labbra… Mortale pallore ,
O astri dei cieli invidio voi tutti ,
Che solo osservaste e avvolti non foste..
Non vi era ne bestia , ne morte , ne vita ..
Profumo di incensi in fiumi d'Oblio .
Prostrati o uomo dal misero aspetto ,
Prostrati o ricco ,che nudo sarai ,
Non vi e' sangue blu ma rosso per tutti
Non vi e' distinzione , nessuno fra tutti "

Vostro Padre .


Persi vista e udito .