FANDOM


Parte Prima - Premessa

Si considerano parte del corpus delle leggi di LeU anche il regolamento generale , quello sulle gilde e quello attinente alle quest.

Oltre a quelle esistono anche un'altra serie di regole stilate per garantire un gioco che dia a tutti le stesse possibilità.

Ogni giocatore ha il diritto e il dovere di giocare nel rispetto delle regole. Qualora sorgano dei problemi in merito a presunte violazioni, non è concesso farsi giustizia da soli, ma è necessario ricorrere al giudizio di un immortale che sia presente e abbia la disponibilità (di tempo, competenza e volontà) per occuparsene, oppure al giudizio dell'immortale responsabile della Giustizia.

Al fine di scoraggiare la denuncia al solo fine di infastidire gli altri giocatori e di rallentare l'operato della gestione, chiunque effettua una denuncia che si riveli infondata sarà soggetto a una penale di 500 diamanti (non è impossibile che questa penale aumenti, nel caso di denunce a vuoto reiterate a breve distanza di tempo). Inoltre, in caso di denunce fallaci reiterate contro la stessa persona (o gruppo di persone, o gilda), potranno essere punite con un ammenda che verrà traslata in favore della persona (o gruppo di persone, o gilda) ingiustamente accusata più volte.

Parte Seconda - Gli immortali

  1. Gli immortali di Lumen et Umbra, radunati a livello organizzativo in una gestione organica e collegiale (Asgaard), sono un gruppo di giocatori assolutamente volontari che collaborano al fine di garantire un servizio di qualità migliore possibile ai giocatori e grande longevità al gioco. Essi lavorano on-line ed off-line discutendo proposte, modificando ciò che esiste, ideando cose nuove, rimanendo a disposizione dei giocatori sia via mail che on-line, proponendo iniziative, sbrigando faccende più o meno tecniche e quant’altro, ma sempre volgendosi al pro del bene di LeU da una posizione di assoluta neutralità. Il servizio offerto dagli immortali di LeU rimane nei limiti delle loro possibilità strettamente umane (sono sì immortali nel gioco, ma dietro allo schermo sono comunque esseri umani, ricordatevelo). Per questi motivi non si accetteranno pretese di alcun tipo dirette agli immortli. Essi sono giocatori come tutti e tenteranno di venirvi più incontro possibile nei limiti, non mettete alla prova la loro pazienza e buona disposizione.
  2. Le decisioni prese da un immortale sono insindacabili.
  3. Il Pantheon attualmente attivo su LeU è verificabile direttamente in gioco, tramite il comando wizlist. Per contro, il comando wizlist all restituirà l'elenco (in ordine di livello e alfabetico) di tutti i personaggi immortali esistenti, compresi quelli non facenti parte della gestione attiva.
  4. Dove ci fosse qualsiasi richiesta o qualsivoglia segnalazione da fare agli immortali tenete presente il loro settore di competenza per indirizzarla, e siate precisi e dettagliati: così facendo collaborerete ancor più attivamente ad un servizio migliore e più efficiente. Per segnalare bug o errori di digitazione o proporre idee esistono dei comandi appositi: al fine di facilitare il compito degli immortali, è vietato utilizzare i comandi bug, typo e idea per lasciare commenti privi di senso. Prestate attenzione.
  5. Non chiedete favori ad un Immortale particolare se un altro Immortale ve li ha negati: la collegialità della gestione non permette favoritismi e ha posizioni compatte rispetto a ciò che rientra nel regolamento. Non sono perciòconcessi doni o sconti particolari.
  6. In caso di motivazioni tecniche involontarie che ostacolano il giusto proseguimento del gioco è possibile chiedere l’intervento degli immortali (chiavi scomparse, problemi di sincronizzazione quest, in casi del tutto eccezionali ridivisione gemme) ma il loro intervento avverrà sull’istante ed in base a decisione personale inappellabile da parte dell’immortale in questione.
  7. La gestione infine, decide collegialmente riguardo a tutto ciò che esula da questo regolamento in maniera discrezionale. I casi che verranno discussi costituiranno "precedente" ma potrebbero non essere considerati validi in merito ai continui aggiornamenti del meccanismo di LeU.

Parte Terza - Le gilde

In questa parte si ricapitolano alcune nozioni riguardo alle regole delle gilde.

  • Le gilde di Lumen et Umbra sono divise in gilde Competitive e gilde Contemplative. La lista delle Gilde è visibile on-line attraverso il comando ‘guildinfo’.
  • La differenza tra le due categorie sta nel fatto che le gilde Competitive sono formate da giocatori che quotidianamente concorrono tra alleanze e rivalità per raggiungere i massimi risultati nel gioco al pro della potenza e della gloria della Gilda di appartenenza, mentre quelle Contemplative sono formate da giocatori che si estraniano dalle competizioni dando il loro contributo a LeU sottoforma di memoria storica, letteratura, conoscenza e cronache degli avvenimenti.
  • Ogni gilda di LeU ha le sue diverse caratteristiche e le sue diverse basi di esistenza che la rendono unica. E’ importante scegliere con attenzione se e a quale gilda appartenere perché sarà molto importante nel gioco di tutti i giorni: decidete con la dovuta calma, per vostro gusto personale e soprattutto per il bene del vostro maggiore divertimento!
  • Nessun giocatore di LeU è obbligato ad appartenere ad una gilda.
  • I giocatori di LeU possono appartenere ad una sola gilda Competitiva ma a piùgilde Contemplative.
  • L’appartenenza ad una gilda Competitiva non preclude l’appartenenza ad una o più gilde Contemplative.
  • Ogni gilda ha in sé le proprie tradizioni e regole riguardanti gli ingressi, l’appartenenza, le gerarchie e le successioni.

Per le regole riguardanti la formazione di una gilda, i vincoli che presenta o i vantaggi che comporta si rimanda a qui.

Parte Quarta - Gli edit, i refund e i cambi classe

Gli edit

Gli edit sono modifiche che possono essere apportate al personaggio o all'equipaggiamento per aumentarne la potenza. Nella sezione apposita sono descritti ed elencati nel dettaglio, con i rispettivi costi. Qualora vengano effettuate aggiunte o modifiche, tale sezione verrà modificata di conseguenza, in modo da essere sempre aggiornata. In ogni caso non è possibile editare qualcosa che non sia presente nel listino. Qualsiasi edit che possa essere effettuato da un mob editor, verrà effettuato solo tramite essi: non chiedete a un immortale di fare un edit che è possibile fare in modo automatico. Viceversa, gli edit che non sono disponibili tramite i mob editor verranno effettuati da parte degli immortali.

Quanto concerne invece disedit, rottamazioni, refund, spostamenti e rename è invece trattato in questa sezione dedicata .

Parte Quinta - Le quest, i combattimenti, le chiavi

Per quanto riguarda le quest e la loro regolamentazione in quanto a possesso, corsa, durata massima e condizioni si rimanda al regolamento quest completo. Tale regolamento verrà applicato in tutti i casi: non sarà tenuta presente nessuna eccezione seppure colposa o commessa in buona fede. Tutto ciò che avviene di scorretto rimane strettamente legato al regolamento di cui sopra.

Gli unici punti fissi per i quali è possibile inoltrare reclamo verso una quest sono:

  • Mancato rispetto dei tempi previsti per svolgere una quest.
  • Abbandono e ripresa della quest da personaggi che nel frattempo abbiano partecipato ad altre.

In ogni modo, prima di inoltrare un reclamo al responsabile della giustizia, è necessario parlare con l'altro gruppo (potrebbero non aver notato lo scadere dei tempi, o semplicemente aver agito soprapensiero. Se persistono nel violare il regolamento, allora potete far presente che intendete sporgere reclamo).

E` vietato far attaccare i mostri da altri mostri ed usare gabole come l’assistere mostri controllati tramite incantesimi per ottenere il vantaggio del round a vuoto e simili (questo non significa che sia vietato usare i monsum, ma che è vietato abusare dei limiti che il codice del mud può incontrare). Eventuali punizioni riguardo a ciò verranno commutate caso per caso in maniera isolata.

E` vietato ostacolare, direttamente o indirettamente, altri gruppi, in corsa e non, come indicato nel regolamento quest. Essendo complesso redigere una lista di casi, verranno valutati singolarmente in base alle proteste del gruppo che si dovesse ritenere ostacolato.

Le variazioni riguardanti le quest singole verranno costantemente comunicate sia tramite la mailing list leu-comunicazioni, sia su queste pagine e saranno visibili on-line tramite il comando ‘news’.

Nelle Zone di Guerra decade il regolamento quest: in una zona di guerra è possibile intralciare e attaccare direttamente gli avversari, ma resta obbligatorio, sebbene si competa in modo "cruento" mantenere un comportamento di rispetto nei confronti dell'avversario. Nelle zone di guerra non è consentito l'uso di oggetti NORENT

E’ vietato occultare e/o distruggere chiavi, così come è vietato trattenere chiavi ed oggetti con il flag ‘no-rent’ in caso di allontanamento prolungato dalla tastiera. Eventuali chiavi presenti in zone di guerra vanno utilizzate immediatamente o posate in terra sul luogo qualora il gruppo non intendesse utilizzarle. E' altresi' vietato occultare oggetti no-rent e/o utili per la risoluzione delle quest.

Non saranno possibili ricaricamenti o agevolazioni in caso di chiavi od oggetti con flag ‘no-rent’ persi o distrutti.

E` vietato attirare mob fuori dalla loro area di appartenenza per aggirare il limite di punti gemma.

E` vietato inizializzare un'area quest senza avere la reale intenzione di fare effettivamente la quest, questo potrebbe creare problemi a chi successivamente dovesse entrare nell'area.

E` vietato trattenere oggetti no-rent non utilizzabili dalla propria classe se non compongono un oggetto necessario a una quest (chiave, indizi...), in caso di allontanamento prolungato dalla tastiera o in caso di rent, le chiavi e gli oggetti no-rent devono essere posati in room facilmente riconoscibili dal locate e facilmente raggiungibili da tutti i pg (per esempio la reception di alma). E' vietato distruggere gli oggetti no-rent, darli a dei mob e qualsiasi altra azione simile, atta a ostacolare e danneggiare volontariamente un altro giocatore.

E` vietato utilizzare delle stringhe (usando canali pubblici, privati o lo stesso title) per fare scattare volontariamente dei trigger ad altri giocatori danneggiandoli o arrecando loro fastidio (non importa se ciò avviene perché l'altra persona ha programmato male il trigger: è vietato anche se i trigger sono programmati bene e non scattano).