FANDOM


Un nano, chierico guerriero, appartenente al clan (nel senso più nanico di famiglia, non nel senso leuniano di associazione) di Tanshar, fu il vero fondatore materiale del clan (questa volta sì, in senso leuniano di associazione) della Corporazione dei Cartografi. Suo anche il merito dell'ideazione del motto in forma di botta e risposta e, in collaborazione con Larbem, dello stile dei glifi distintivi per Cartografi e Tirocinanti.

Gran parte di ciò che è noto di Gmork è mito tramandato per lo più per tradizione orale, ma nelle taverne ancora si mormora (e i locandieri rimpiangono) della grande capacità di apprezzare, come ogni nano che si rispetti, grandi quantità di idromele, sidro e birre, nonché di riconoscerne la qualità anche soltanto nel sentirle spillare. Un'altra leggenda narra che, dopo tutti questi secoli, egli vaghi ancora per il policosmo, esplorando miriadi di mondi e universi portando con sé la fida ascia bipenne, MordiFiamma.