FANDOM



...da dove cominciare?
Il tempo ormai non accompagna piu' i miei passi e il trascorrere dei giorni e' solo un lontano ricordo nell'antro oscuro della mia memoria.
Mi e' stato affidato (...quale pesante compito!) il fardello dell'Immortalita',senz'alcun motivo...ma forse non mi e' dato di saperne;il destino mischia le carte della nostra esistenza e poi le butta in aria all'improvviso,cosi io non sono altro che il frutto di questo sollazzo.
Potrei cominciare narrandovi della mia vita mortale,ma non farei altro che allietarvi con inutili avvenimenti che tutti Voi gia' conoscete...no,non lo faro'.Io stessa ho deciso di chiudere quel capitolo,tralasciandolo sotto la polvere degli anni.Io stessa,pur sforzandomi di ricordare,non riesco a rammentare alcunche' prima di quella notte...anzi,dovrei dire dell'ultimo tramontoche i miei poveri occhi hanno ammirato.
Non mi sembra di concepire nient'altro di piu' meraviglioso e perfetto di quel momento del mio passato,niente che potesse paragonarsi all'equilibrio perfetto di quei colori, l'accostamento dolcissimo di tutte le sfumature e l'incanto del profumo che permeava l'aria...e in questi momenti mi chiedo ancora 'perche?'divido la mia vita con l'orrore e la consapevolezza di poter cadere in preda alla Bestia che alberga nel mio corpo...la mia umanita' e' svanita come l'ombra di quell'uomo,no..che dico,di quella bocca scarlatta che mi rubo' per sempre a tutto quello che avevo.
Non ho chiesto neanche il suo nome...quale buffa coincidenza,uno sconosciuto,un perfetto estraneo che prima stringevo languidamente fra le mie braccia diventa l'artefice della mia nuova vita.
Non ritornero' mai piu com'ero prima.
Di questo ne sono sicura...il guscio vuoto che la mia labile mente governa cade troppo spesso in preda alla frenesia e mi stupisco ancora ogni volta che mi risveglio grondante del sangue delle mie sfortunate prede.Ma non mi rattristo di cio'.
La nuova linfa mi ha aperto gli occhi su una nuova strada e solo a Lui devo lo scopo della mia vita.
Lui chi?Che imperdonabile errore,miei cari compagni...ho tralasciato il motivo per cui mi trovo qui con voi.
Vladimir.
Questo e' il nome che mi accompagnera' sempre.E' Lui,solo Lui che ha proteso la mano verso una Bambina senza vita;Lui che ha placato la mia Sete nei momenti critici...e Lui al quale ho dedicato me stessa.Le stesse mani tremanti che si aprivano la strada in una nuova dimensione ora sono diventate le mie armi piu micidiali,i misteri della notte non hanno piu' segreti per me,e la Terra,Gea,mi accoglie in ogni momento come un'affetuosa madre.
I miei segreti?Chiedete al vento che soffia nelle notti di tempesta...Volete sapere da dove vengo?Ascoltate attentamente il fruscio degli alberi,e assaporate il profumo della terra umida per conoscere chi o 'cosa' sono... Tutto questo lo devo solamente a Lui.
Ma non vi diro' altro...la vostra mente umana non potrebbe concepire neanche lontanamente la "verita" che Lui solo conosce.
Chi siete voi per ascoltare dalle mie labbra quello che Lui rappresenta? Innocenti creature mortali..il mio tempo e' finito.
Sola ero e sola rimarro'...finche' la morte,per la seconda volta,non verra' a reclamare la sua Neonata...
...che sbadata,il tempo passa e non mi accorgo che si e' fatto tardi. Che ne direste di unirvi alla mia tavola?
...vi serviro' il mio vino migliore...mentre vi raccontero perche siete qui"