FANDOM


PanoramicaModifica

Progetto AtlanteModifica

Redatto da Kazzuya

Eldorado, la terra dell'oro e dei diamanti

1) PoliticaModifica

Guidati un tempo dal re Yumilech che è conservato in una suntuosa cripta nella necropoli e che è condannato a non raggiungere il paradiso per la sua malvagità oggi i popoli di eldorado sono governati dall'imperatore Uey-Tlatoani. Sono un popolo che vive per se stesso, odia ferocemente gli stranieri e per il quale la volontà degli dei è legge.  La schiavitù viene da questo popolo considerata una cosa normale. Dediti a sacrifici umani tra i più raccapriccianti, ricordiamo ad esempio, la X di acciaio che funge da parafulmine a cui si legano le vittime nel Patio che si trova nella casa dei sacerdoti, o come le vittime sacrificali, gli Xochimiqui che vengono offerti in omaggio al dio del fuoco al vulcano. Tre casate danno i propri i figli con gioia affinché proteggano la città: sono le casate della Freccia, dell'Aquila e del Giaguaro, queste guardie sono l'unico esercito regolare che si incontra girando per Eldorado.

2) ReligioneModifica

Il Pantheon di Eldorado è molto ricco cerchiamo di analizzarlo con ordine:

  • Alom, dea della cioccolata, ha un tempio in pietra marrone a se dedicato, si narra che abbia insegnato l'arte del commercio agli abitanti di Eldorado, all'interno del tempio c'èuna stanza del tesoro, dove al posto dell'oro sono custoditi preziosi semi di cacao, tesoro custodito da un Sacerdote tesoriere.
  • Tonatiu', divinità del sole, definito anche come colui che da vita ad ogni cosa sulla terra il cui spirito risiede nell'alta statua che domina eldorado, a lui è dedicata anche l'alta piramide sulla cui cima una piattaforma riflette la luce, anche se è una divinità benevola non si esime da sacrifici umani, difatti il grande sacerdote nell'altare posto sopra la piramide sacrifica spesso vittime, le cui carni vengono appese ai ganci che fuoriescono dalla piramide stessa.
  • Omeciuatl e Ometeculi, rispettivamente la grande madre e il grande padre, ad essi sono dedicate due statue che rivaleggiano in bellezza e fattura con le migliori di Alma.
  • Quetzalcoatl, il serpente piumato con le cui spire avvolge l'intero mondo ha anch'esso un tempio e vari sacerdoti.
  • U Qux Cho, signore della laguna e delle acque col suo spirito protegge gli abitanti di Eldorado dai miasmi delle paludi e dalla voracità dei coccodrilli,ad esso è dedicato un tempietto isolato erto su un'isoletta nella laguna dove un eremita lo venera, nonostante tutto riceve molte poche offerte...
  • Ixpiyaoco e Ixmucanè sono gli antichi dei che diedero agli uomini la conoscenza del calendario e dell'astrologia giudiziaria, è possibile incontrarli nell'osservatorio da cui si può vedere tutta la città.
  • I tre nagual: del freddo, del caldo e del giaguaro, sono spiriti elementali, si presentano il primo come una nuvola di brina condensata, il secondo come un vortice di fiamme, mentre il terzo anche se non si riesce a vederlo distintamente da l'idea di essere una forza primordiale della natura, ad ognuno di questi è stata donata una casa e sono accuditi e venerati da delle sacerdotesse.
  • Xibalba', era un orgoglioso semidio che si mescolò agli uomini e che per molto tempo governò con crudeltà Eldorado, i sacerdoti riuscirono a relegarlo in un santuario pur senza riuscire a ucciderlo, in questo santuario il suo potere è diminuito e se dovesse uscire porterebbe morte e distruzione sul mondo...
  • Huanapu'e Vicabix, non rientrano a stretto rigore nelle divinità essendo in effetti due mortali che affrontarono Xibalba perdendo. A loro sono però dedicate due statue decapitate, in realtà poichèle loro teste sembrano essere quelle conservate nello stadio della pelota(cui sono stati sostituiti dei rubini agli occhi)potrebbero essere addirittura i cadaveri resi statue con qualche curioso procedimento, ma questa è solo una mia ipotesi.
  • Huitzilopochtli, dio della guerra cui è dedicato un imponente tempio in cui sono esposte le armature dei nemici sconfitti, al cui interno si trova la sua reincarnazione.
  • Ah Raxa'Lac, signore del verde prato, colui che concede alle piante di crescere, nel cui tempio si recano i contadini a portare doni e fiori per ingraziarselo, il suo tempio è uno dei luoghi più tranquilli di tutta Eldorado.
  • Vi sono inoltre due bisonti bianchi, considerati la reincarnazione di: Zaqui-Nima'Tziis e della sua sposa Nim-Ac sono adorati dai contadini per la salute del bestiame. In realtà però uno dei bisonti risponde al nome di Ah Raxa'Lac, io non posso che limitarmi a supporre che Zaqui-Nima'Tziis e Ah Raxa'Lac siano due nomi di una stessa unica divinità cosa che d'altronde potrebbe essere considerata la vicinanza delle aree di interesse.
  • Infine nella casa della lama si trova una statua di una divinità presumibilmente maligna dagli arti allungati e appuntiti.
3) ClimaModifica

In generale il clima di eldorado è abbastanza soleggiato, anche se capita di frequente un alternarsi di climi fra i più vari, si possono vedere difatti ad esempio nevicate lasciar posto a un caldo torrido portato dal vento del sud.

4) ArteModifica

Oltre a tutta l'arte "religiosa" quali statue templi et similia, ricordiamo ancora l'imponente statua che sovrasta Eldorado,la piramide, l'arco di pietra istoriato vicino alle case dei Nagual etc, vanno segnalati una serie di artefatti che furono depredati dai primi abitanti di Alma giunti qui, in particolare l'Armatura di piume posseduta da Quetzalcoatl che venne raccolta dal mercenario Lucifer e che ora è in possesso di un Arkangelo, pare dia la resistenza ai colpi da impatto in quanto realizzata proprio con le forti piume del serpente piumato... Un po'ovunque inoltre sono presenti affreschi dipinti e raffigurazioni di varia natura.

5) ArchitetturaModifica

L'architettura è prevalentemente religiosa e molto barocca, ovunque si usa oro a profusione. Per non ripetermi al riguardo mi limito a segnalare: l'imponente meridiana tramite la quale i "Maestri del Tempo" decidevano l'ora e il giorno per fare le cose, lo stadio della pelota(da visitare durante le partite solo se si èforti di stomaco), la casa delle ossa, integralmente realizzata in ossa umane, il disco della guerra, dove in singolar  tenzone i guerrieri si affrontavano a morte ottenendo le lodi degli dei.

Il palazzo di Xibalba' è simile a un dedalo(e ha il notevole prisma di cristallo, che è messo in stato vibrazionale dalle urla e dai gemiti dei demoni posizionati nel pozzo sottostante e vibrando produce un ronzio), da un'enorme vetrata poi si vede l'arena della pelota. Anche il palazzo di Uey è abbastanza notevole.

6)  StradeModifica

La strada principale di eldorado la taglia come decumano principale da nord a sud. Da est ad ovest invece l'altro decumano è la strada dei templi, vi è poi la strada del palazzo che congiunge la via principale con la casa dell'imperatore Uey-Tlatoani. Abbastanza vasta anche la strada che porta alla miniera dove solerti schiavi estraggono l'oro, poi vicoli viottoli di vario ordine e grado ma di non eccessivo rilievo.

7)  GeografiaModifica

Eldorado è una grande vallata all'interno della quale trovano spazio una giungla, che è attraversata peraltro da un fiume in piena, e un vulcano.

8) TurismoModifica

Gli abitanti di Eldorado l'hanno nascosta con potenti magie, ma nonostante la loro arcana arte, non riescono a proteggere dagli intrusi tutti gli accessi alla mitica città alla quale si riesce a accedere di volta in volta da un luogo diverso, che solo la Chiromante gitana con la sua sfera riesce a prevedere. Eldorado è una terra sanguinosa, in cui ogni giorno si combattono guerre per pochi diamanti, se non si è fortemente sicuri delle proprie forze o del fatto che sia semi deserta sconsiglio di andarci.

9)  Informazioni VarieModifica

Non ho menzionato tra le altre cose curiose un serraglio dei mostri dove vengono tenuti mostri di vario ordine e grado fuori dalla città per impedire loro di far danni e una fossa delle belve, questa prossima al cuore della città stessa.