FANDOM


Nacqui in tempi remoti sotto una congiunzione astrale che focalizzo' in me tutta l'energia psichica di quella strana notte; mio padre fu Zodak triclasse saggio e potente che mi accompagno' nei primi anni di vita e mi vesti' di tutto punto. Mi allevo' tanto bene che gia' da piccina runnavo in solitaria...anche perche' gli unici amici che avevo erano adept, compagni del grande Zodak (che ci fa uno psi chump con dei triclasse adept?!).

Fu cosi', mentre mi spostavo da un luogo all'altro tramite porte infradimansionali, che mi imbattei in Straiter e nella sua sposa Fisks; tra noi nacque una bella amicizia...tanto che praticamente mi adottarono! Passava il tempo ed io imparavo sempre piu' cose sul nostro vasto mondo ...sventura (o destino) volle che, arrivata a livello 40 (1M da lev 41)...la morte iniziasse a perseguitarmi. Per molto tempo, depressa da questo sortilegio malvagio, me ne stetti nella bella locanda di Alma a sognare, e quasi non m'accorsi di come volavano gli anni.

Infine presi la mia decisione e tornai tra la gente...venni presto a sapere che dei miei cari amici e di mio padre non c'era quasi piu' traccia; ed ancora una volta, mentre vagavo in solitudine, incontrai Straiter. Seppi da lui che la sua bella moglie l'aveva lasciato e che aveva ceduto alla tentazione del Male (Vladimir)...era divenuto ancora piu' affascinante ed io mi innamorai perdutamente di lui. Io d'altro canto ero l'unico affetto, l'unico raggio di Bene che gli fosse rimasto, fu cosi' che anche lui si innamoro' di me e ci fidanzammo.

In questa situazione incontrai il demone HellSpawn che mi affascino' da subito con la sua conoscenza e la sua tristezza; egli mi narro' splendide storie e mi mise a conoscenza del Sacro Ordine dei Salii, di cui divenni subito entusiasta.
Una volta entrata a far parte dell'Ordine ebbe inizio anche la mia partecipazione ai grandi eventi pubblici delle terre di LeU. La prima impresa fu il Palio Estivo, al termine del quale ero piu' che mai fiera di essere Feziale. Poco dopo il Palio vi fu un'altro avvenimento importante: nacque la piccola Isil, psionica di razza pura, molto simile alla madre, ma...con qualcosa in piu'.

Mentre lei cresceva io mi preparavo con un duro allenamento alla prova che mi avrebbe messa a confronto con il mio maestro HellSpawn: lo Psi Certamen. Nonostante il mio impegno il confronto, durato ben due giorni, proclamo' HellSpawn Salio Psionico; vittoria che accolsi con grande gioia, data la stima per il mio maestro.
Molte vicende si susseguivano per le strade di Alma ed in un giorno vicino alla fine del secolo Straiter mi offri' la scelta di abbandonare la mia vita mortale per trascorrere al suo fianco l'eternita' della non-vita. Io scelsi di seguirlo ma , aime', questo scateno' la follia di HellSpawn al quale fu strappato il cuore nello scontro con Malebolgia.
Per salvare il mio caro amico, coinvolsi i Salii in una missione con cui recuperammo il cuore del demone.

Qualche giorno dopo tornai ad Alma, ignara delle cattive notizie che li' mi attendevano: a causa di un maleficio commissionato da Eos, il mio amato Straiter non si ricordava neppure chi ero! Disperata partii subito alla ricerca di un modo per rompere il sortilegio; uccisi le due streghe, recuperai i tre oggetti con cui era stato fatto l'incantesimo e, con l'aiuto del vampiro Zyw, li distrussi ridando la liberta' al cuore del mio amato. Egli premio' il mio amore facendomi rinascere con una goccia del suo sangue. Fu cosi' che , al cospetto del grande Vladimir, passai dall'esistenza mortale all'eterna non-vita.


Il legame mentale tra mia anima e quella di Isil divenne completo in quegli stessi giorni e, dopo aver pregato a lungo gli dei immortali, il grande Hansolo compi' il rito con il quale divenimmo un'unico essere ...con potenzialita' tutte da scoprire!
Dopo non molto ebbi la gioia di sentire il mio amato Straiter propormi di sposarlo e chiedere la mia mano di fronte al mondo intero; purtroppo non fu facile organizzare il matrimonio, ma dopo molte avverse vicende venne il giorno in cui il sommo Vladimir sanci' la nostra unione con il sangue.
Il tempo dimostro' che la giovinezza e la forza del giovane corpo di Isil, dominate dall'esperienza della mia mente, erano cio' che mi era mancato per diventare lo psionico piu' potente dell'era che trascorre nelle terre di LeU. Per testare la mia potenza psichica decisi cosi' di compiere quell'impresa che rese famosi i grandi PSI del passato e sconfissi la possente statua di Anxur in solitaria.